Appello per un’analisi gestaltista del film a dieci anni dalla morte di Rudolf Arnheim

Escher-Inception.pngEsattamente dieci anni fa, il 9 giugno 2007, moriva ad Ann Arbor, Michigan, all’età di quasi 103 anni, Rudolf Arnheim, lo psicologo dell’arte che grazie a opere come Arte e percezione visiva e Il pensiero visivo è stato e continua a essere un punto di riferimento obbligato per generazioni di studenti, studiosi e professionisti nel campo dell’analisi, della critica e della pratica delle arti visive. Arnheim è considerato anche uno dei teorici classici del cinema per la sua applicazione degli assunti della Psicologia della Gestalt all’analisi del film (Film als Kunst esce nel 1932). Le sue posizioni radicali sono state criticate in diverse epoche e ambiti intellettuali, ma sono per alcuni aspetti ancora valide e spesso vengono inconsapevolmente adottate da critici e studiosi.

L’evoluzione e la contaminazione dei linguaggi audiovisivi, la moltiplicazione e mutazione degli schermi, gli avanzamenti tecnologici applicati ai media e alle arti non hanno mutato le condizioni di base della composizione e della percezione visiva. È ancora possibile oggi applicare i principi della psicologia della Gestalt all’esperienza filmica, come fece Arnheim negli anni Trenta del secolo scorso? Un mio articolo intitolato “L’occhio creativo. Appello per un’analisi gestaltista del film a dieci anni dalla morte di Rudolf Arnheim” (Segnocinema #205) ripercorre in sintesi le premesse e le caratteristiche della teoria filmica di Arnheim, proponendone una sua rivitalizzazione.

preview

Ho avuto la fortuna di incontrare Arnheim personalmente, un assolato pomeriggio dell’agosto del 2005, in una residenza immersa nel verde nei dintorni di Ann Arbor. Conservo gelosamente una copia economica di Film as Art – la più diffusa – autografata con la mano secolare e fragile di un uomo di oltre 101 anni. Ma soprattutto il commovente ricordo di un incontro profondamente umano.

with-rudolf

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s